Ci siamo, la sonda Voyager compie 40 anni (www.ansa.it), tanti auguri! … Sì, però tanti auguri al cazzo! Che so’ vorgare? E sì, forse, ma che sia volgare o meno c’è da soffermarsi su questa notizia e di approfondire il perché la Voyager è simile ad una scorreggia.

Partiamo dall’inizio, perché si scorreggia? Per stare bene, non scorreggiare non è naturale ed è malsano. Come si sta dopo aver scoreggiato? Nell’ambiente ideale, bene. Ci sono controindicazioni? Certo, avere rispetto per il naso degli altri e la prima cosa, quindi bisogna cercare di non scoreggiare se questa lascierà agli altri un ambiente meno “vivibile”. E poi, beh, e poi c’è sempre la scoreggia che scappa ma non si voleva che scappasse. Per quella, almeno dovremmo cercare di contenere il rumore, se no, è facile additarci ed è ancora più imbarazzante! Per finire? Beh, qualcuno potrebbe rimanerci male per la nostra scorreggia, potrebbe fanculizzarci o farci fare una bella figura di merda, è il caso di dire.

Incontri ravvicinati del Terzo Tipo

… E il progetto Voyager, che c’entra? Beh, ha molte similitudini con la scoreggia, cominciamo. Perché è partito questo progetto? Secondo me, perché alcune menti degli anni ’70, inebriate dalla pace universale e dal livello tecnologico raggiunto, hanno pensato che fosse il caso di farci sentire fuori da casa, la Terra, ma con qualcosa che non fosse troppo rischioso nel caso il messaggio fosse intercettato. Bisognava dare un “grande messaggio” ma con poco danno e poco rumore. Prime similitudini, continuiamo. Perché il progetto Voyager è malsano? Perché non sappiamo chi c’è la fuori, forse nessuno, ma perché questo messaggio nella bottiglia? Abbiamo solo esempi terrestri di civiltà a confronto, ed ogni volta che questo è capitato la meno evoluta è stata soggiogata o peggio ancora è scomparsa. Rispetto per il naso degli altri? Beh, se i nostri amici degli anni ’70, con un bel fazzoletto annodato in torno al collo ed un frontino sulla testa, avessero cannato la scelta ce lo avrebbero messo in quel posto anche a noi? E se il messaggio nella Voyager (quasi impossibilmente) fosse mai intercettato da qualcuno che consideresse gli umani niente di più che nutrie, topi da laboratorio o peggio ancora formiche? E che ca… diamine! E se domani arrivassero i birbaccioni dallo spazio? Mi sentirei davvero di fottere se per colpa degli amici di Scooby-Doo mi ingabbiassero.

Amici scienziati, sono uno che stima ed ammira la scienza, penso che tutti siamo in debito verso di voi per quanto avete scoperto o per quanto ci avete donato a volte anche gratis… solo che, per favore, quando si tratta del futuro della Terra, non pensate solo a voi e le vostre gratificazioni, pensate al bene del genere umano. Ah, dimenticavo, se aveste un vostro furgone verde a fiori, per favore, lasciatelo nel box.

Il Principe

0 Comments

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

CONTACT US

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?